Come aprire libretto postale e quanto costa.

Il libretto di risparmio postale si apre all’ufficio postale e non ci sono costi di apertura, nemmeno di gestione. Non è più cartaceo, cioè con supporto fisco di carta dove venivano stampati i movimenti. Le operazioni di versamento e prelievo si possono fare utilizzando la carta libretto postale, che si può utilizzare anche per prelevare da Postamat.

Si può gestire anche da internet dal portale delle Poste, dove puoi consultare saldo e movimenti. Inoltre con il libretto postale è possibile sottoscrivere i buoni fruttiferi ordinari emessi dalla Cassa depositi e prestiti.

Conviene il libretto postale? Si perchè è gratuito va bene anche per accreditare la pensione. Lo stipendio possono accreditarlo solo i dipendenti della Pubblica Amministrazione.

Quanti tipi di libretto postale esistono

Esistono diverse versione del libretto postale ordinario, smart, supersmart per chi vuole ottenere un rendimento maggiore. Oppure per i minori. Non esiste più la versione al portatore.

Come si apre il libretto postale.

Per aprire il libretto di risparmio postale devi andare all’ufficio postale con documento di identità valido, codice fiscale, devi essere maggiorenne. Non ci sono altri requisti. Dovrai firmare dei moduli. All’apertura ti rilasceranno la carta libretto postale con il pin.

Libretto postale nominativo o cointestato?

Sempre all’apertura puoi scegliere se aprirlo intestato solo a te oppure cointestato. Cioè aprirlo e intestarlo insieme ad altre persone.
Pensaci bene come aprire il libretto perchè dopo l’apertura non si può modificare l’intestatario. Se ad esempio dopo l’apertura vuoi aggiungere un altro nome dovrai chiuderlo e aprine uno cointestato. Ma ricorda che come non puoi aggiungere un cointestatario non puoi nemmeno toglierlo.

Apertura libretto postale cointestato, ma con firma congiunta o disgiunta?

Se apri un libretto cointestato puoi scegliere di aprirlo con firma congiunta o firma disgiunta.
Capire la differenza è importante perchè con firma disgiunta tutti gli intestatari possono operare sul libretto postale. Possono versare e prelevare senza richiedere l’autorizzazione agli altri cointestatari .
Con firma congiunta invece per prelevare serve la firma di tutti gli intestatari.

Libretto postale come funziona.

Si può versare e prelevare all’ufficio postale con la carta libretto postale. Ogni volta che fai un’operazione il libretto viene aggiornato automaticamente. Puoi trovare l’’operazione registrata tra la lista movimenti. Puoi consultare saldo e movimenti online se hai la versione Smart e abilitato il libretto all’operatività online. Puoi associare l’Iban per versare denaro dal tuo conto corrente bancario. Puoi prelevare da ATM con la carta Libretto postale.

Costi apertura libretto di risparmio postale.

Per l’apertura del libretto non ci sono costi, versamento minimo iniziale è di€10. Non c’è nemmeno un limite per il deposito.
Il denaro depositato può essere versato o prelevato in qualsiasi momento.
Di recente è stata introdotta la possibilità di ricevere bonifici ma solo da Iban bancari autorizzati con con intestatario del conto corrente identico a quello del libretto postale.

  1. Non confrontare i costi del libretto postale con il conto corrente, sono due prodotti diversi.
  2. Il libretto postale non ha costi di gestione, ma si paga l’imposta di bollo di €34,20 se la giacenza media supera €5000. Si paga la tassa del 26% su interessi maturati.
  3. Se hai la versione supersmart di paga l’imposta di bollo dello 0,20% sul capitale depositato.
  4. Con il conto corrente bancario o postale hai più servizi a disposizione per gestire il denaro.
  5. Il libretto postale va bene se non hai troppe esigenze, e se vuoi avere accesso ai prodotti del risparmio postale .
  6. Molto utile per l’accredito delle pensioni basse perchè non ha costi di gestione.