Come scegliere quale conto corrente aprire?

Il conto corrente deve essere scelto in base al tipo di operatività, costi, ma anche dalle tue esigenze quali servizi bancari ti servono, e di quali puoi fare a meno. Ad esempio hai bisogno di una filiale, oppure vuoi gestire il conto corrente da internet. Ti serve un conto solo per l’accredito dello stipendio. Oppure sei studente e ricevi mensilmente delle somme di denaro da parte dei tuoi genitori. Ti serve la carta di credito o per i pagamenti è sufficiente la carta di debito che di solito viene rilasciata automaticamente all’apertura del conto? Quante operazioni pensi di fare nell’arco di dodici mesi?
Quanti prelievi, quanti versamenti, bonifici, se hai bisogno di un fido? E così via.

In base all’ operatività possiamo capire quanto ci verrà a costare, controllando sul prospetto informativo del conto che si vuole aprire, quali sono le spese fisse e variabili.

Poi basterà confrontare l’indicatore sintetico dei costi, che deve essere pubblicato nel prospetto informativo, del conto scelto con quelli delle altre banche per trovare il conto conveniente.
Semplice? non proprio perchè l’indicatore sintetico ha dei limiti, ma questo abbiamo ed è meglio che niente.

Il consiglio è quello di non fermarsi nella banca sotto casa, con internet consultare i siti delle banche sia tradizionale che online, in questo modo si può risparmiare, magari guardando se c’è qualche promozione.