Conto deposito o libretto postale?

Conto deposto e libretto di risparmio postale sono due prodotti di risparmio dove la liquidità è remunerata. Ma ci sono delle differenze. Il libretto postale è un deposito emesso dalla Cassa Depositi e prestiti, puoi versare e prelevare all’uffico postale e Postamat con la carta . Mente il conto deposito è un deposito emesso dalle banche e per funzionare necessita di un conto corrente di appoggio per versare con bonifico e prelevare le somme depositate sul conto deposito. Non esiste il conto deposito di Poste Italiane, anche se qualche anno fa esiste un’offerta sul Bancopostaclick, che consentiva di vincolare e sul deposito si otteneva un rendimento.

Chi garantisce il Conto deposito.

Il conto deposito è garantito dal Fondo Interbancario? Come il libretto di risparmio il conto deposito è uno dei prodotti di risparmio tra i più sicuri. Perchè se versi 100 avrai sempre 100 più gli interessi maturati, meno spese e tasse. Le somme depositate sono garantite dal Fondo Interbancario, ma ricorda fino a 100mila euro. Quindi sotto questo limite non dovresti perdere nulla.

Chi garantisce il libretto postale.

Mentre il libretto postale non è garantito dal Fondo Interbancario perchè nè Poste che lo colloca, nè Cassa Depositi e Prestiti che emette il libretto, partecipano al Fondo. Dove aderiscono obbligatoriamente tutte le banche italiane e straniere che operano sul il territorio italiano. Ma sul deposito ci sono garanzie statali. in teoria il deposito dovrebbe essere garantito al 100%.

Ma quale prodotto rende di più.

Oggi con i tassi a zero, questi due prodotti rendono poco, anche se i conti deposito attualmente offrono tassi migliori rispetto al libretto postale. Con i vincoli si riesce ad arrivare anche all’1% lordo. Ma attenzione alle offerte, infatti se controlliamo il rendimento dei vari conti deposito scopriamo che tra quelli più alti troviamo anche quelli delle banche che hanno qualche problemino, che per raccogliere liquidità devono alzare i tassi.

Libretto di risparmio banche o Posta?

Il libretto di risparmio è offerto anche dalle banche, anche se è più comodo e conveniente aprire il libretto postale. Inoltre non tutte le banche rilasciano il libretto, che ha tassi zero e spesso prevede dei costi di gestione. Quindi tra il libretto di risparmio bancario e quello postale la scelta dovrebbe ricadere su quello collocato da Poste Italiane. Per quanto riguarda le garanzia di libretti di risparmio bancario i depositi sono coperti fino a 100mila euro.

Vincolare soldi sul conto deposito.

vincolare significa bloccare per un certo periodo di tempo il denaro. Perchè vincolare? Perchè con il vincolo si ottiene un rendimento maggiore rispetto al deposito libero. Lo svantaggio è che non puoi prelevare prima della scadenza del vincolo. Oppure ti lasciano svincolare ma perdi gli interessi.

Vincolare soldi in Posta.

La Posta o il Bancoposta non offre alla clientela un conto deposito, ma è possible vincolare con il libretto postale supersmart. Anche se si tratta di offerte limitate nel tempo. E quando leggi questo articolo l’offerta supersmart potrebbe non esserci più.