Cos’è la carta di debito

Tra le carte di pagamento la carta di debito è la più diffusa, questo perchè viene rilasciata all’apertura del conto corrente dalla banca. Può essere usata per pagare e prelevare. Si chiama di debito perché quando la usi avviene un addebito sul conto corrente, e non un accredito.
L’addebito è immediato e non posticipato nel tempo, come per la carta di credito.
Tra carta di debito e carta di credito ci sono delle differenze.

Come funziona la carta di debito.

E’ una carta di pagamento elettronico che puoi usare per prelevare il denaro depositato sul tuo conto corrente, o per pagare gli acquisti nei negozi. Quando la usi l’addebito è immediato. Praticamente dal saldo disponibile del conto corrente associato vengono prelevati subito i soldi.
Come avrai capito può essere utilizzata in sostituzione del denaro contante.
Viene rilasciata dalla banca al titolare del conto corrente.
E’ associata a un circuito di pagamento di solito a quello domestico PagoBancomat.
Si trovano anche associate a due circuiti quello italiano e quello internazionale Maestro/Mastercard, oppure Visa Debit p v-Pay circuito di pagamento europeo della Visa.

Cosa puoi fare con la carta di debito?

Le operazioni che si possono fare con la carta di debito sono prelevare allo sportello automatico il saldo disponibile del tuo conto corrente.
Per il prelievo dovrai inserire la carta nell’apposita fessura e seguire le indicazioni sul terminale.
Scegliere il tipo di operazione che vuoi fare inserire l’importo da prelevare, e autorizzare il prelievo inserendo il pin.
Sempre da ATM con la carta di debito puoi consultare lista e movimenti del tuo conto corrente, ricaricare il cellulare, oppure pagare le bollette.
Ma anche pagare nei negozi, tra poco vedremo come si fa.

Come funziona il pagamento al Pos.

Quando usi la carta di debito per pagare nei pos come ad esempio al negozio, dovrai inserire la carta nel pos e dopo che l’esercente avrò digitato l’importo, dovrai digitare sul tastierino numerico il pin della carta per autorizzare il pagamento.
Ricorda che con la carta di debito puoi spendere solo il saldo disponibile sul tuo conto.
Quando autorizzi il pagamento la banca dell’esercente contatta la tua banca per sapere se c’è la disponibilità per autorizzare il pagamento.
Il tutto avviene in brevissimo tempo.
Se sul conto corrente non c’è la disponibilità il pagamento non andrà a buon fine.

E’ comoda perché puoi usarla per prelevare dallo sportello Bancomat senza fare la fila in banca.
Ma ricorda che il prelievo è gratuito se fatto presso gli sportelli della banca che ti ha rilasciato la carta.
E’ pratica perché puoi usarla per pagare le bollette sempre allo sportello automatico, ma attenzione alla commissione, oppure ricaricare il cellulare e la carta prepagata, attenzione alle commissioni, che sono riportate sul prospetto informativo del tuo conto corrente. Oppure se usi l’internet banking nella pagina delle condizioni economiche.
Ma anche pagare la spesa nei negozi che accettano le carte di pagamento, in questo caso non sono previste commissioni.
E’ utile perché consente anche di consultare saldo e movimenti del conto corrente dallo sportello ATM.

Caratteristiche della carta di debito.

E’ dotata di banda magnetica e microchip, sulla carta trovi anche stampato il numero e il titolare della carta.
E ai circuito di pagamento italiano PagoBancomat, se associata anche a un circuito internazionale troverai il logo stampato sulla carta.
Come si usa la carta di debito? Quando devi autorizzare un’operazione come pagamento o prelievo è richiesto l’inserimento del pin.
La carta di debito ha un plafond massimo mensile di spesa e prelievo, di solito è di €1500, oltre al quale non può essere superato.
Inoltre si può spendere solo la disponibilità sul conto corrente.

E associata a un circuito di solito a quello italiano Pago/Bancomat, in molti casi è associata anche a un circuito internazionale come Maestro o Mastercard, oppure solo a quello europeo V-pay, circuito della Visa per le carte di debito europee.

La carta di debito può essere usata anche per prelevare il denaro depositato sul conto corrente dagli sportelli automatici delle banche. Questa operazione la puoi fare dallo sportello automatico della tua banca, oppure di quelli di altre banche .
quando la usi avviene un addebito diretto sul conto corrente associato alla carta, ecco perchè si chiama carta di debito.
Vedrai il tuo saldo disponibile scendere, e poi troverai tra i movimenti del tuo conto corrente l’operazione.
Se sul conto non c’è la disponibilità per concludere il pagamento o il prelievo, questo non andrà a buon fine.
Significa che non sarà autorizzato.

Quanto costa la carta di debito.

La maggior parte delle banche rilascia la carta di debito senza costi, e senza far pagare un canone annuale. Anche se ultimamente qualcuno sta iniziando a far pagare un canone mensile anche per le carte di debito.
Viene consegnata dalla banca insieme a una busta chiusa dove troverai il codice pin, indispensabile per autorizzare prelievi e pagamenti presso gli esercenti fisici, negozi, ristoranti, benzinaio, albergo ecc..
Ma anche per prelevare allo sportello bancomat.

Quando ti viene consegnata la carta di debito non è attiva, dovrai fare una particolare procedura che ti spiegherà la tua banca per attivarla.
Per le banche online basta inserire nel tuo internet banking il pin della carta per attivarla.
Una volta attivata la potrai usare per pagare nei negozi e prelevare.

La carta di debito è una carta di pagamento elettronico che puoi usare per prelevare il denaro depositato dal tuo conto corrente, o per pagare gli acquisti nei negozi. Quando la usi l’addebito è immediato. Praticamente dal saldo disponibile del conto corrente associato vengono prelevati subito i soldi.
Come avrai capito può essere utilizzata in sostituzione del denaro contante.
Viene rilasciata dalla banca al titolare del conto corrente.
E’ associata a un circuito di pagamento di solito a quello domestico PagoBancomat.
Si trovano anche associate a due circuiti quello italiano e quello internazionale Maestro/Mastercard, oppure v-Pay circuito di pagamento europeo della Visa.

Cosa succede alla carta di debito dopo la scadenza, si può ancora usare?

No, la carta Bancomat scaduta non funziona più. Fino a quando si può usare? Puoi utilizzarla fino all’ultimo giorno del mese riportato sulla carta. Dopo questa data se la inserisci nell’ATM non potrai fare nulla.
Non potrai prelevare, come non potrai utilizzarla al Pos perchè risulterà scaduta.

Oggi anche le carte di debito hanno il microchip per questo per le banche è facile bloccare le carte scadute.
Quindi deve essere sostituita.
Per questo la tua banca ti spedirà a casa in anticipo la carta di debito, quando la riceverai dovrai solo attivarla,seguendo le indicazioni che ti fornirà la tua banca.
Se invece hai un conto presso una banca tradizionale tipo Unicredit, Intesa ecc.. ti farà trovare la carta bancomat nella filiale dove hai il conto corrente.

E se la carta di debito tarda ad arrivare?

Purtroppo il rinnovo della carta di debito non può essere richiesto in anticipo dal titolare del conto corrente. Ma farà tutto la tua banca qualche settimana prima della scadenza.
Potrebbe anche succedere che la carta di debito tardi ad arrivare, in questo caso conviene chiedere informazioni alla banca, per capire se la carta è stata spedita e dove si trova.
Muovetevi sempre in anticipo non aspettate l’ultimo minuto.

Conclusione.
Di solito alla scadenza della carta di debito si deve attendere la comunicazione della banca dove abbiamo il conto corrente con le informazioni per ritirare o ricevere la nuova carta che sostituirà quella scaduta.
La carta di solito viene consegnata non attiva e deve essere attivata, o allo sportello della banca, oppure online.
La carta scaduta non può essere usata.