Dove mettere i soldi per farli fruttare.

Con tanta fatica riesci a risparmiare del denaro, adesso con altrettanta saggezza devi decidere come farli fruttare. Perchè se li lasci sul conto corrente perdi potere di acquisto, l’inflazione erode il tuo capitale.
E’ come avere un grosso recipiente con dentro l’acqua è un microscopica fessura, invisibile all’occhio umano che fa uscire ogni giorno una piccolissima quantità di acqua che andrà perduta.
Per mantenere la tua scorta d’acqua dovrai chiudere la falla.
Un banale esempio per farti capire come l’inflazione fa perdere potere di acquisto.

Esistono diversi tipi di investimenti azioni,obbligazioni, fondi comuni, etf, libretti di risparmio, buoni fruttiferi .
Ognuno di questi investimenti permette di ottenere guadagni diversi, ma anche i rischi sono diversi.
Ricorda che il tipo di investimento dipende dalla tua propensione al rischio.
Ma anche dal tuo orizzonte temporale, o meglio quando ti serviranno questi soldi.

Dove mettere i soldi risparmiati.

Se il tuo investimento è per il lungo periodo, vuoi mettere soldi da parte per l’acquisto di una casa. O per la pensione visto che l’assegno che percepirai quando andrai in pensione rischia di essere una miseria, azioni, obbligazioni, fondi comuni ed etf vanno bene.
Anzi per la pensione, oltre agli strumenti elencati in precedenza e alle polizze assicurative esistono anche i Pir, piano di risparmio individuale esente da tasse. Anche se dopo le modifiche apportate nel 2019 sono diventati meno convenienti.

Fatti un Pir(forse no)

Il Pir è un piano individuale di risparmio se investi e mantieni l’investimento per cinque anni non paghi tasse.
Se riesce a fare un pir fai date in pratica apri un conto Pir non paghi imposte nemmeno sul dividendi.