Libretto postale quanto rende?

Il libretto di risparmio postale dematerializzato, o cartaceo, è il prodotto più semplice per parcheggiare i risparmi. Ma quanto rende il libretto postale è ancora conveniente, oppure è meglio trovare altre soluzioni?

Interessi libretto postale 2019.

Attualmente il libretto di risparmio ordinario, ma anche in versione smart rendono nulla. Si riesce a ottenere qualcosa solo se aderisci all’offerta supersmart, che si può attivare all’ufficio postale. Attualmente è disponibile una sola offerta supersmart con vincolo della nuova liquidità accantonata per 180 giorni il rendimento lordo è dello 0,40%. C Ma attenzione stiamo parlando di rendimento lordo, per calcolare il rendimento netto dovrai togliere dal rendimento lordo le tasse, l’imposta di bollo, e inflazione che dimezzano il rendimento.

Conviene aderire all’offerta Supersmart?

Tra tasse sugli interessi maturati, imposta di bollo dello 0,20% sul deposito e inflazione, il rendimento netto per il vincolo a 180 giorni non è così allettante come sembra. Inoltre rendimento lordo è annuo, mentre il vincolo non dura 365 ma la metà, quindi il rendimento lordo se lasci la liquidità per 180 giorni è inferiore allo 0,20%. Nota positiva la possibilità di svincolare le somme accantonate, solo che si perdono gli interessi.

Tassazione libretto postale.

L’attuale tassazione del libretto postale, ordinario e smart, prevede il pagamento dell’imposta di bollo di €34,20 se la giacenza media supera i 5mila euro. Sotto i 5mila euro il libretto postale è esente dell’imposta di bollo. Sugli interessi maturati la tassazione è del 26%.
La tassazione sul libretto supersmart è diversa perché si paga l’imposta di bollo dello 0,20% sul deposito, mentre sugli interessi la tassazione del 26%. Il giorno dell’addebito dell’imposta di bollo annuale troverai tra i movimenti l’importo con dicitura ad. La sigla ad significa addebito.

Come non pagare l’imposta di bollo sul libretto postale.

Per non pagare l’imposta di bollo annuale la giacenza media del tuo libretto postale deve essere inferiore a €5000. Quindi il saldo del libretto postale non deve superare €4999. Se superi questa cifra dovresti togliere la liquidità in eccesso e parcheggiarla da un’altra parte. Non servirà a nulla aprire un altro libretto postale.