Mi possono pignorare i soldi sul libretto postale?

L’argomento debiti e pignoramento è un tema delicato, complesso, difficile da trattare. E che negli ultimi tempi a visto crescere l’interesse a causa della crisi economica e della perdita dei posti di lavoro.
Si dovrebbe approfondire l’argomento cercando informazioni tra le sentenze dei vari tribunali, leggere siti dei quotidiani economici, dei forum e blog di settore, e delle associazioni dei consumatori.


In questo articolo provo a rispondere alla domanda del titolo del post, ovvero se il libretto postale può essere pignorato. In modo semplice e sicuramente non esaustivo visto la complessità della materia. Anche perchè dipende dal tipo di pignoramento se fatto dall’Agenzia delle Entrate o per il mancato pagamento di mutuo o finanziamento. Se le somme depositate superano una certa cifra ecc. Voglio dare solo qualche spunto di riflessione e qualche idea.

Si può pignorare o bloccare il libretto postale?

E’ noto che tutto quello che è associato al debitore, valore immobiliari, oppure soldi, può essere trovato e pignorato. Ad esempio cassetta di sicurezza, conto corrente, deposito titoli, anche il libretto di risparmio postale, compreso i buoni fruttiferi. E’ semplice trovarli perché sono agganciati al codice fiscale.

Il libretto postale è rintracciabile?

Oggi il creditore digitando il tuo codice fiscale riesce a sapere quanti beni i immobili e mobili sono intestati a te.
Anche quando quando apri il libretto postale ti viene chiesto il codice fiscale. Sappiamo per certo che il conto corrente è pignorabile, e il libretto di risparmio postale?
Anche il libretto postale è pignorabile, quindi aprire un libretto postale intestato al debitore per evitare il pignoramento è inutile, perché si trova facilmente.
Non è un assegno che è difficile da trovare, o semplificato per non andare nel dettaglio.
Oppure una polizza vita che, forse, non si può pignorare. Come faccio a sapere se il mio libretto è stato pignorato? Il pignoramento deve essere notificato dall’ufficiale giudiziario, ricevuto l’atto le Poste procederanno al blocco del libretto.

Advertisements