Prestito senza busta paga

Il prestito senza busta paga è una tipologia di finanziamento che viene concesso senza un reddito dimostrabile.
Requisiti indispensabili per ottenere il prestito garante, un flusso di entrate costanti.
Svantaggi gli alti costi del finanziamento.

Di solito i prestiti senza busta paga sono di piccolo importo, un esempio sono i mini prestiti del Bancoposta, che può essere richiesto anche senza busta paga.
A patto che si hanno delle garanzie:

  • Come un garante che si impegna a pagare le rate del prestito in caso voi non siete in grado di farlo.
  • Avere delle entrate.
  • Oppure un immobile di proprietà da ipotecare.
  • L’importo massimo del finanziamento non supera i €5000.

I costi del prestito senza busta paga.

Gli svantaggi di questo prestito sono non tutte le banche li concedono, quindi massima attenzione a chi vi rivolgete. Usate sempre canali ufficiali e fate attenzione a chi vi promette prestito senza garanzie spesso si fanno pagare i costi di perizia molto alti, e non vi concedono il prestito.
Attenzione anche ai costi quelli sulla polizza assicurativa, e gli interessi applicati al finanziamento sono alti.
Purtroppo questo tipo di prestiti sono poco convenienti, infatti in cambio di minori garanzie si pagano costi più alti. Più sono alte le garanzie meno costa il finanziamento.

Chi rilascia i prestiti senza busta paga.

Banche, finanziarie e anche Bancoposta rilasciano questa tipologia di finanziamento.

Facciamo un breve riepilogo sui prestiti senza busta paga:

  • Per ottenere un prestito senza busta paga devi avere un garante.
  • Avere delle entrate costanti.
  • Devi fare attenzione ai costi.
  • I prestiti senza busta paga li trovi da banche, poste e finanziarie.
  • Fai attenzione a chi ti rivolgi per ottenere il prestito.
  • Svantaggi costi alti.

Altri prestiti senza busta paga:
Prestito cambializzato  prestito rimborsabile con le cambiali.
Prestito con pegno di solito si lasciano in garanzia degli oggetti di valore.

Ci sono diversi tipi di finanziamento i più conosciuti sono sicuramente il mutuo ipotecario, di solito si richiede per l’acquisto della casa, o per la ristrutturazione dell’immobile.
Il mutuo chirografario viene concesso senza mettere ipoteca sull’immobile da acquistare o da ristrutturare.
Poi ci sono prestiti al consumo rilasciati dalle banche ma anche dalle finanziarie, che sono anche quelli più utilizzati dai privati.
Finanziamenti per l’acquisto di un elettrodomestico, per l’auto, per altri tipi di spese.