Quanto durerà la fase due ?

Siamo entrati nella fase due, anche se secondo me si tratta della fase 1 e mezzo. Una boccata di ossigeno dopo settimane di lockdown. In attesa di capire qual è il rischio contagio. Cosa possiamo fare nella fase due? In questa fase possiamo uscire di casa per andare al lavoro, o per fare una passeggiata a piedi o in bici. Possiamo muoverci con i mezzi pubblici. con le dovute cautele possiamo prendere un caffè al bar, dove sono aperti. Possiamo andare a trovare i parenti, possiamo uscire dal nostro comune ma non dalla Regione dove viviamo. Chi è rimasto bloccato potrà ritornare al paese d’origine. Le scuole rimangono chiuse. Come diverse attività commerciali che riapriranno dal 18 maggio 2020 in alcune Regioni, in altre dal 1 giugno 2020. Non si può andare al ristorante ma possiamo ordinare cibo da asporto, possiamo fare l’ordine da casa e ritirarlo al ristorante e consumarlo a casa.

Questa è la fase più delicata, per capire se il covid-19 che non è sparito ha ridotto la sua forza di contagio. Se in piena emergenza una persona infetta riusciva a contagiare fino a 3 persone, adesso con il lockdown il contagio è sceso a 1, cioè una persona infetta contagia una persona.
Purtroppo il virus non è sparito ma siamo riusciti a ridurre la diffusione.

La fase due potrebbe durare fino a quando il rischio contagio scende a un livello più basso di quello attuale.
In caso di ripresa dei contagi, non dico che ritorneremo alla fase 1, non tutta la nazione, ma solo quelle zone dove il virus ha ripreso la sua corsa.
Anche se non ci sono prove scientifiche l’aumento delle temperatura potrebbe allontanare per qualche mese il covid-19, ma si teme che a ottobre possa ritornare più forte di prima.

Visto che siamo in una fase delicata atteniamoci scrupolosamente alle indicazioni del Ministero della Saluta. Nei luoghi pubblici è meglio indossare la mascherina e tenera una distanza di sicurezza dalle altre persone di 2 metri, evitare assembramenti.

Advertisements

Quando riapriranno?

Una parziale apertura è iniziata il 4 maggio hanno riaperto le fabbriche, i supermercati erano già aperti, hanno riaperto le cartolerie, ferramenta. Sono rimasti chiusi bar, ristoranti, parrucchieri, estetisti, che riapriranno a partire dal 18 maggio anche se dipende dalla Regione. Non sono ancora aperti campeggi, stabilimenti balneari, alberghi Per quanto riguarda gli spostamenti per adesso possiamo spostarci all’interno della nostra Regione.