Risparmiare bolletta del gas con caldaia condensazione

Se la tua caldaia è vecchia , molto vecchia, e disperde calore da tutte le parti senza riscaldare bene il tuo appartamento, e paghi uno sproposito in bolletta, potrebbe non bastare cambiare fornitore del gas. Ma conviene sostituire la caldaia con una più efficiente a condensazione. Il risparmio della bolletta gas potrebbe aggirarsi fino al 40%.
Dipende anche da quanto è grande la tua abitazione, dal tipo di impianto, se i termosifoni sono in ghisa o in acciaio ecc..
Inconvenienti costo della caldaia a condensazione più alto di quelle tradizionali a gas metano.
Vantaggi una migliore efficienza e minore dispersione di calore visto che la caldaia a condensazione utilizza parte dei fumi di scarico per riscaldare l’acqua.

Quanto si risparmio sulla bolletta con la caldaia a condensazione.

Per capire quando si può risparmiare sulla bolletta utile utilizzare i comparatori online, che non sono attendibili al 100%, ma sono utili per fare una stima sul risparmio.

Detrazioni fiscali cambio caldaia condensazione.

In oltre anche per il 2019 sono previste detrazioni del 50% per le caldaia di classe A.
Del 65% se oltre a cambiare la caldaia si installano termostati evoluti.
Attenzione controllate perché l’eco-bonus cambia di anno in anno, e le indicazioni riportate in questo articolo, quando lo leggete, potrebbero essere già vecchie.

Costo caldaia a condensazione.

Il tipo di caldaia dipende da quanti metri quadrati dovete riscaldare.
Consultate diversi operatori prima di scegliere, controllate le caratteristiche dle vostro impianto, se riuscite a risparmiare sulla bolletta.

  • Il risparmio arriva da un minor consumo di metano.
  • Dalle agevolazioni fiscali.
  • Ma attenzione ai costi della caldaia.
  • ai costi di installazione e rinnovamento del vecchio impianto.
  • Consultate diversi operatori.
  • Confrontate i diversi tipi di caldaie.
  • Attenzione anche a quanto è grande la vostra abitazione.
  • Valuta anche se conviene cambiare i termostati, ma solo se sono molto vecchi, con un modello più recente.

Risparmiare senza spegnere il riscaldamento.

Un altro consiglio per risparmiare sul riscaldamento è sulla temperatura che non dovrebbe essere mai troppo alta è sufficiente una temperatura interna tra i 18 e 20 gradi per stare bene. Inoltre la caldaia non dovrebbe mai partire da spenta. In molti quando non sono in casa spengono il riscaldamento, quando rientrano accendono. in questo modo si spende di più perchè la caldaia per scaldarsi ha bisogno di più tempo e più gas. Lasciando il riscaldamento in casa non spento, ma al minimo con una temperatura molto bassa al rientro si può alzare la temperatura. In questo caso si spende molto di meno. E’ indispensabile avere un termostato automatizzato che fa tutto da solo, impostando una temperatura massima e minima.