Tempi per incassare assegno

Ancora utilizzato in italia l’assegno è uno dei metodi di pagamento tra i più lenti, nonostante la tecnologia ha velocizzato i sistemi di pagamento, e le nuove norme introdotte nel 2018.
La nuova procedura prevede che le banche non appena ricevono l’assegno dal cliente, realizzino una copia informatica dell’assegno cartaceo. La copia digitalizzata sostituirà ad ogni effetto di legge il titolo originale: Gli assegni saranno presentati per il pagamento, alle banche trattarie o emittenti, in formato elettronico.

Quanto tempo ci vuole per incassare un assegno?

Per incassare l’assegno il tempo massimo è di cinque giorni lavorativi, per avere il denaro sul conto corrente . Anche se i controlli per stabilire se l’assegno sia valido vengono fatte quasi in tempo reale. Fino a qualche tempo fa il tempo massimo per incassare l’assegno era di 14 giorni lavorativi, ma la procedura di verifica era diversa. Gli assegni venivano controllati uno ad uno per trovare eventuali errori, assegni falsi o rubati.

Come riscuotere l’assegno?

Il modo più semplice è quello di versare l’assegno sul conto corrente. Oppure dovrai recarti nella filiale dove è stato emesso l’assegno per incassarlo in contanti. Anche se la banca potrebbe rifiutarsi di pagare l’assegno in contanti.

Disponibilità somme versate assegno bancario.

Questi sono i tempi medi applicati dalle banche italiane per incassare l’assegno. Attenzione anche al sabato e domenica che non sono giorni bancabili. Se ad esempio versi l’assegno venerdì non dovi conteggiare il sabato e la domenica. Oppure se versi in alcune filiali aperte al sabato mattina.

Advertisements
  1. Assegni bancari stessa filiale 0 gg.
  2. Assegni bancari altra filiale 4 gg. lavorativi
  3. Assegni circolari altri istituti/vaglia Banca d’Italia 4 gg. lavorativi.
  4. Assegni bancari altri istituti 4 gg. lavorativi
  5. Vaglia e assegni postali 4 gg. lavorativi

La banca può stornare l’assegno?

Si, se l’assegno è insoluto, chiaramente entro i termini di non stornabilità, che di solito è di sei giorni lavorativi. Insoluto significa che l’assegno non è coperto in pratica chi ha messo l’assegno non ha fondi sul conto corrente per pagare l’assegno.